Sirolo

Splendido paesino medioevale fra il verde del monte e il blu del mare, Sirolo è considerato             "la perla dell'Adriatico": un prezioso scrigno d'arte incastonato in una paesaggio mozzafiato. 

Spiagge selvagge, rupi scoscese, grotte, bianche rocce ricoperte di pinete che s'affacciano su acque azzurre, trasparenti e profonde, rendono Sirolo la meta ideale per chi è alla ricerca di una natura ancora incontaminata. Il paese, soleggiato e ventoso, disposto fra un mare pescoso e ondulate colline coltivate a grano, vite e ulivo, è protetto a nord dal verde promontorio del Conero. 

Da anni Bandiera blu, Sirolo è famosa per le celebri Due sorelle, i due scogli gemelli che emergono dal mare e che danno il nome alla spiaggia simbolo della Riviera del Conero, eletta una delle dieci spiagge più belle, suggestive e incontaminate d'Italia. Di colore bianchissimo, la spiaggia delle Due Sorelle è composta da ghiaia sassi e scogli. Raggiungibile solo via mare, o percorrendo un sentiero piuttosto difficoltoso, si presenta ancora in uno stato selvaggio e incontaminato: nessun tipo di servizio è infatti presente.


Dalla terrazza della piazzetta, a due passi dall'affittacamere Terrazzamare, si apprezza il carattere forte di un paesaggio fatto di pietra e aperture improvvise, bilanciato dalle dolci marine del litorale sud, inquadrabile fino a Porto Recanati.